Montecassiano

Ps arresta barista per spaccio hascisc

Nel bar di proprietà di sua madre ad Ancona, dove lavora, un 21enne deteneva in un ripostiglio un etto di hascisc, un bilancino di precisione e una lama utilizzata per tagliare lo stupefacente e cederlo anche a giovani avventori e altri tossicodipendenti. Lo hanno scoperto gli uomini della Squadra Mobile di Ancona guidata da Carlo Pinto, che hanno arrestato il giovane e sequestrato l'esercizio commerciale. Accanto ai frammenti di droga è stato rinvenuto anche un foglietto con nomi e cifre, forse riconducibili all'attività di spaccio. In tasca all'arrestato sono stati trovati mille euro in contanti ritenuti provento della vendita di droga. Il giovane deteneva in casa altri frammenti di hascisc e marijuana e quattro banconote false da 20 euro: è accusato di detenzione di stupefacenti a fini di spaccio e di detenzione di banconote false. Il blitz della polizia è scattato ieri sera dopo ore di appostamenti davanti al locale nella zona del Piano San Lazzaro.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie